Spese per stabilirsi in Tunisia

17 novembre 2018 0 Di Pafm
Spese per stabilirsi in Tunisia l'abitazione
Spese per stabilirsi in Tunisia l'abitazione

Quali spese per stabilirsi in Tunisia

Le spese per stabilirsi in Tunisia riguardano due momenti distinti.

  • Ricerca dell'abitazione
  • Documenti necessari a stabilirsi come residente

Vediamo come prima cosa le consuetudini locali sull’affitto di abitazioni.

Il periodo migliore per gli affitti

Se cercate una locazione annuale in Tunisia, cosa indispensabile per ottenere il permesso di soggiorno, avrete l’imbarazzo della scelta.
Il principale fattore di scelta sarà, come ovvio, la cifra che vorrete spendere mensilmente.
Il periodo migliore per scegliere tra il maggior numero possibile di offerte, è quello da Ottobre a Marzo – Aprile.
Questa piccola regola va rispettata soprattutto nelle località turistiche.
Scordatevi di trovare offerte interessanti in località come Hammamet Madia o Djerba durante i mesi estivi.

Le tipologie di abitazione disponibili

L’offerta di appartamenti è sempre abbondante: tuttavia bisogna verificare i servizi attentamente.
Piuttosto facile trovare abitazioni senza ascensore, senza posto auto e in zone con problemi di collegamenti.
Un pensionato dovrebbe tenerne ben conto!
Altra cosa che mi permetto di suggerire è l’esistenza del gas di città, e la presenza di qualche climatizzatore.
Con 40 gradi in Luglio, specie in appartamento, non è possibile rinunciare a un poco di refrigerio!
Altra cosa da verificare è il sistema di riscaldamento: d’inverno in Tunisia il clima riserva anche brutte sorprese…
Un poco diversa la situazione delle case in affitto.

Differenze tra appartamenti e case in affitto

Troverete facilmente piccoli giardini, spazi riservati all’affittuario, ampie terrazze prendisole.
Per chi ama gli animali sarà più facile accordarsi per avere con se i propri cani o gatti.
Questo accordo è più difficile da raggiungere con i proprietari di appartamenti.
I tunisini, in linea di massima, non amano molto cani e gatti: i cani soprattutto.
Quindi, vi consiglio di parlarne subito e molto chiaramente.
Se non lo fate, rischiate di andare incontro a grosse discussioni con il proprietario e con il vicinato!
Per il resto, vanno verificate le solite cose.
Veniamo ora alle spese per stabilirsi in Tunisia che riguardano l’abitazione.

Caparra e spese di Agenzia

Soprattutto la prima volta che affitterete un’abitazione in Tunisia, sarà quasi obbligatorio rivolgersi ad una Agenzia immobiliare.
Tenete presente che coloro che si occupano di “aiutare” i pensionati a stabilirsi qui, spesso prendono una percentuale dalle immobiliari.
Di conseguenza, avrete pochi spazi di trattativa.
Altro motivo per evitare certi “aiuti”
L’Agenzia percepisce il 5% di commissione sul totale di dodici mesi di affitto.
Ad esempio locazione di 600 DT al mese x 12 = 7200 DT, per l’Agenzia 360 DT.
Inoltre vengono richiesti uno o due mesi di cauzione.
L’affitto è sempre anticipato, normalmente per un mese, ma a volte trimestrale.
Di conseguenza, valutate bene quale cifra andrete ad anticipare, potrebbe essere di un certo rilievo.

Cosa rimane da considerare nelle spese per trasferirsi in Tunisia

Nel prossimo articolo, vedremo quali sono le spese successive, dovute alle pratiche da svolgere per rimanere in Tunisia.

Related Post